La ‘Monkey Records’ dedica ampio rilievo all’uscita dell’album ‘Flow Signs’ e lo presenta in modo molto lusinghiero


Share Button

La ‘Monkey Records’, etichetta neozelandese con base a Berlino che co-produce l’album di ‘Flow Signs’, in occasione dell’uscita dell’omonimo lavoro, gli dedica la Homepage e le News del suo Sito web dei primi di Dicembre, definendolo come ‘atmospheric haunting’ (suggestivamente indimenticabile).

Nigel Braddock, manager dell’etichetta, presenta inoltre sulla relativa pagina Facebook il lavoro di ‘Flow Signs’ con queste lusinghiere parole:
“Flow Signs, our last release for the year is a hauntingly beautiful album by two Italian-based musicians: pianist Theo Allegretti and electronic artist Francesco Giannico. Although the pieces were mostly improvised, the result is surprisingly coherent and accessible. Terms such as atmospheric ambient jazz or phrases such as “a mellow Keith Jarrett meets Brian Eno” don’t really do it justice but may give you an idea. Highly recommended”.

(‘Segni di flusso’, la nostra ultima uscita per l’anno è uno stupendo album indimenticabile dei due musicisti italiani: il pianista Theo Allegretti e l’artista elettronico Francesco Giannico. Anche se i pezzi sono stati in gran parte improvvisati, il risultato è sorprendentemente coerente e accessibile. Termini come ambient jazz atmosferico o frasi come “un morbido Keith Jarrett incontra Brian Eno” in realtà non rendono giustizia, ma può dare un’idea. Altamente raccomandato.)

Un buon inizio che lascia presagire dei risvolti sotto i migliori auspici.

http://www.monkeyrecords.com/flow-signs-the-atmospheric-haunting-album-by-francesco-giannico-theo-allegretti/